Trump accusa i giudici della Corte d’Appello: “Colpa loro se succede qualcosa”

donald trump

E’ un botta e risposta continuo quello tra Donald Trump (accompagnato dalla sua amministrazione) e la magistratura statunitense. Il motivo è l’ormai celeberrimo blocco degli ingressi negli Stati Uniti di persone provenienti da sette stati considerati “nemici”.

Nei giorni scorsi era arrivata la sentenza di un giudice di Seattle che aveva deciso di sospendere il provvedimento. Il Dipartimento di Giustizia ha poi presentato un ricorso immediato, bocciato, però, dalla IX corte di Appello federale di San Francisco.

Trump, come era facile prevedere, non ci sta ed ha attaccato pesantemente: “Non riesco a credere che un giudice abbia messo così in pericolo la sicurezza del nostro paese e dei suoi cittadini. Dovesse accadere qualcosa la colpa sarà semplicemente sua: la gente si riverserà qui, ma i controlli saranno comunque serratissimi”.

Notizie simili su NewsEuropa.it