Metà delle specie viventi potrebbe estinguersi entro fine del secolo

Metà di tutte le specie viventi presenti sulla Terra potrebbe estinguersi entro la fine di questo secolo. È la sconvolgente opinione di alcuni biologi, ecologi ed economisti che si riuniranno lunedì per comprendere il livello di salute della Terra, in particolare della sua biosfera.
Secondo gli organizzatori, il tessuto vivente della terra sta venendo sempre più meno e senza che gli esseri umani se ne curino.

Oltre alle specie più a rischio di estinzione e per le quali già si sente parlare, come ad esempio alcune specie di tigri ed il rinoceronte, ci sono molte altre forme di vita, di cui praticamente non si parla, che rischiano di sparire completamente.
Secondo il biologo Paul Ehrlich, della Stanford University in California, i paesi occidentali ricchi si stanno appropriando delle principali risorse naturali del pianeta distruggendone in particolare la biosfera ad un ritmo che non ha precedenti.

“Vogliamo costruire autostrade in tutto il Serengheti per ottenere sempre più un minerali e terre rare per i nostri cellulari. Abbiamo pescato tutti i pesci del mare, rovinato la barriera corallina e inserito quantità enormi di anidride carbonica nell’atmosfera. Abbiamo già innescato un importante evento di estinzione. La domanda è: come si fa a fermarlo?”, dichiara ancora il biologo.
L’incontro si terrà a lunedì al Vaticano e fa parte di una serie di altri incontri organizzati dal Vaticano stesso e portati avanti in particolare da papa Francesco che ritiene il problema delle estinzioni di massa e della salute del nostro pianeta questioni davvero urgenti.

Notizie simili su NewsEuropa.it