Los Angeles (Usa): due vittime nella sparatoria alla Ucla, omicidio-sucidio

Mattinata di terrore alla UCLA, l’università californiana di Los Angeles, negli Stati Uniti. Intorno alle 9:55 è scattato l’allarme per una sparatoria che è costata la vita a due persone. Le fonti interne parlano di un omicidio-suicidio, ma i motivi dell’insano gesto non sono stati ancora spiegati.

Pare che le vittime siano entrambi maschi, ma non è stato spiegato cosa li legasse e perché uno dei due abbia deciso di uccidere l’altro e poi togliersi la vita. Il giornalino interno dell’UCLA parla di una lettera lasciata dall’omicida dove viene spiegato il motivo del suicidio, ma i contenuti della missiva non sono stati resi noti.

Pochi minuti dopo l’allarme, l’UCLA è stata isolata dalle forze dell’ordine, le quali hanno deciso di riaprire la struttura soltanto dopo essersi accertati che non si trattava di un attacco terroristico. L’UCLA è un’università pubblica ed è riconosciuta nel mondo come una delle più importanti.

Notizie simili su NewsEuropa.it