Diplomatici russi espulsi dagli Stati Uniti, Putin non reagisce e commenta così…

putin obama

E’ arrivata a stretto giro di posta la reazione di Vladimir Putin alla sorprendente decisione di Barack Obama di espellere dagli Stati Uniti 35 diplomatici russi. Persone che, dopo un’indagine approfondita della CIA, sono stati definiti agenti dell’intelligence russa, in pratica spie, e accusate di aver compiuto attività di hackeraggio durante le recenti elezioni americane.

Mentre il ministro degli Esteri della Russia, Sergey Lavrov, proponeva di espellere altrettanti diplomatici americani (31 a Mosca, 4 a San Pietroburgo), Putin non si è fatto trascinare nella bagarre, decidendo di non compiere alcuna azione, pur riservandosene il diritto in futuro. Di più, la stilettata finale è rivolta a Obama: “La Russia non scenderà ai livelli di una diplomazia irresponsabile”. Trump, dal suo canto, ha già annunciato di voler incontrare i vertici della CIA per avere più informazioni a riguardo.

Notizie simili su NewsEuropa.it