Ancora scontri a Parigi: proteste per il giovane picchiato e violentato dalla polizia

Aulnay-sous-Bois

Terzo giorno di proteste a Aulnay-sous-Bois, periferia di Parigi, e bilancio degli scontri che comincia a farsi pesante: la scorsa notte sono stati bruciati due ristoranti, diverse auto e sono state arrestate 26 persone. 

Il motivo? La settimana scorsa la polizia francese si è resa protagonista di un’aggressione barbara e crudele nei confronti di un giovane della zona. Theo, 22 anni, ha raccontato di essere stato fermato dalla gendarmeria e schiaffeggiato. Quando ha protestato è stato scaraventato a terra e ha subito una raffica di manganellati, come d’altronde ha documentato un video di una telecamera di sorveglianza presente nella zona. La polizia ha poi usato un manganello per violentare il giovane, apostrofato con epiteti del tipo “negro e puttana”. Per Theo è stata necessaria l’operazione; il giovane ha ricevuto la visita del presidente Hollande in ospedale.

Notizie simili su NewsEuropa.it