Ucraina: arrestato con 125 chili di tritolo ed un’arsenale, progettava attentati ad Euro 2016

Aveva un vero e proprio arsenale insieme a più di 125 chilogrammi di tritolo il cittadino francese arrestato nei giorni scorsi in Ucraina. Le fonti del posto parlano di un uomo militante nell’estrema destra francese in grado di progettare almeno 15 attentati durante gli Europei in Francia.

C’è da dire che le autorità francesi sono un po’ scettiche al riguardo, non credono che un solo uomo possa organizzare così tanti attentati ravvicinati tra di loro, sta di fatto che l’uomo, oltre ai 125 chilogrammi di tritolo, aveva con se anche 5 kalashnikov, 5000 proiettili, 100 detonatori, 2 lanciagranate e 20 passamontagna.

L’obiettivo principale dell’uomo sarebbe stato quello di colpire una sinagoga, una moschea, un ufficio francese di riscossione delle imposte e diverse aree pubbliche destinate all’accoglienza dei tifosi durante le partite di Euro 2016. Pare che l’uomo fosse da tempo sotto controllo da parte degli 007 ucraini.

Notizie simili su NewsEuropa.it