Turchia, condanna e attentato per il direttore di un quotidiano d’opposizione

dundar

Continua l’allarme in Turchia relativo alla libertà di stampa: oggi, in questo senso, è stata una giornata nerissima. Davanti al tribunale di Istanbul, questa mattina, il direttore di Cumhuriyet, quotidiano d’opposizione, Can Dundar è scampato ad un attentato nel quale è rimasto ferito ad una gamba un reporter. Il giornalista – chiamato dall’attentatore “traditore” – ha ricevuto poi una condanna che sta già facendo discutere in Europa.

Dundar è stato infatti condannato in primo grado a 5 anni e 10 mesi di reclusione con l’accusa di violazione di segreto di Stato: il quotidiano aveva pubblicato un servizio in cui si rivelava il traffico d’armi tra Turchia e Siria. Per questo stesso motivo è stato condannato anche il caporedattore del giornale, Erdem Gul, a 5 anni. La procura puntava su condanne ancora più pesanti, ipotizzando anche il reato di tentato colpo di Stato: le richieste erano di 25 anni per Dundar e 10 per Gul.

Notizie simili su NewsEuropa.it