Trump scatenato: nuovo decreto anti-immigrazione e attacco alla CIA

trump

Conferenza stampa a sorpresa quella convocata ieri dal Presidente degli USA, Donald Trump: il magnate ha attacco duramente stampa, magistratura e servizi segreti. Ma andiamo con ordine.

Per cominciare c’è da segnalare che Robert Howard ha rifiutato l’incarico di Consigliere per la sicurezza nazionale, posizione rimasta libera dopo le dimissioni di Michael Flynn. Trump ha tenuto a precisare che la colpa del predecessore è stata “solo” mentire al vice-presidente sulla conversazione tenuta con l’ambasciatore russo a Washington ed ha attaccato la stampa per le notizie false sui rapporti del suo entourage con spie russe durante la campagna elettorale.

Tutto poi porta alle “gole profonde” che Trump ha individuato nei servizi segreti. La CIA è avvertita: “Lotterò fino all’ultimo per stanarle”. E, infine, il nuovo annuncio: un decreto sull’immigrazione-bis che stavolta sarà “a prova di giudice”. Nulla è trapelato sul nuovo testo, la prossima settimana ne sapremo di più.

Notizie simili su NewsEuropa.it