Somalia. La giornalista Sagal Salam Osman è stata uccisa a Mogadiscio

Il sito somalo Shabelle riporta la tragica notizia della morte di una giovane giornalista, stiamo parlando di Sagal Salam Osman, che, stando alle informazioni diffuse, sarebbe stata uccisa nella città di Mogadiscio.

Sagal Salam Osman lavorava presso una radio locale di Mogadiscio mentre ancora studiava all’università. La suddetta radio è controllata dal governo e ciò ha probabilmente spinto il commando di uomini armati ad ucciderla, delitto che è avvenuto all’interno di un bar nelle vicinanze dell’Università.

Purtroppo, l’uccisione di questa reporter non è un caso isolato. Solo quest’anno 3 giornalisti sono stati uccisi, mentre dal 2007 ad oggi le vittime sono già arrivate a 45. La Somalia è infatti considerata uno dei paesi più pericolosi per i giornalisti che lavorano in emittenti o giornali controllate dal governo.

Notizie simili su NewsEuropa.it