Siria, la Russia propone bombardamenti congiunti anti-Isis agli USA

shoigu

Il ministro della difesa russo, Sergey Shoigu, ha comunicato di aver proposto agli Stati Uniti dei bombardamenti congiunti in Siria, contro i gruppi di Jabhat Al Nusra e altre formazioni che sono particolarmente attive al confine con la Turchia. i vertici militari di entrambi i paesi hanno già discusso dell’evenienza in incontri tenutosi ad Amman e a Ginevra: la data cruciale è quella del prossimo 25 maggio.

Shoigu, comunque, ha aggiunto un altro particolare rilevante: nel caso in cui l’accordo con la formazione anti-Isis capeggiata dagli USA non dovesse andare in porto, la Russia si riserva il diritto di intraprendere azioni unilaterali e cominciare a bombardare in autonomo posizioni strategiche dello Stato Islamico. Una situazione che potrebbe diventare escandescente nei prossimi giorni.

Notizie simili su NewsEuropa.it