Siberia shock, bevono olio da bagno con metanolo: 33 morti

L’avvelenamento del gruppo avvenuto a Irkutsk, in Siberia ha portato alla morte di 33 persone e 16 ricoverati modo grave. Secondo alcune fonti russe, persone sono morte dopo avere ingerito una nozione cosmetica per il bagno biancospino che conteneva moltissimo metanolo, tuttavia l’etichetta diceva in modo chiaro che si trattava di un prodotto non potabile non commestibile.

«Nonostante l’avvertimento – riportano i media locali – i cittadini hanno consumato il prodotto come se fosse alcol, ma la sostanza è risultata contenere metanolo concentrato anzichè alcol etilico».

A Sayanogorsk, in Siberia, un uomo appena operato ha chiesto una birra, quando gliel’hanno negata è fuggito seminudo per comprarla, ma fuori c’erano -16°. Si è appreso dalle indagini che a bere la lozione al biancospino sarebbero stati “una decina di abitanti del quartiere Leninski tra i 35 e i 50 anni”. Secondo le autorità sanitarie, sui 33 decessi “17 persone sono morte in ospedale, altre tre durante il tragitto verso l’ospedale e dieci prima dell’arrivo dei medici”. Gli investigatori della città, dove vivono circa seimila persone e che si trova a oltre 4.000 chilometri a est di Mosca, fanno sapere di aver arrestato due persone sospettate di aver distribuito la lozione.

Notizie simili su NewsEuropa.it