Scontri e manifestazioni in Turchia contro la modifica della Costituzione

turchia costituzione

Sta degenerando la situazione in Turchia dove oggi, in diverse città (da Istanbul a Smirne, senza dimenticare Trebisonda e Ankara) si sono svolte delle manifestazioni per protestare contro le parole del presidente del Parlamento di Ankara, Ismail Kahraman, membro del partito del presidente del governo Erdogan.

Kahraman aveva annunciato senza mezzi termini: “La Turchia è un paese musulmano, ed è per questo motivo che deve avere una Costituzione religiosa“. L’islamizzazione della costituzione non va ovviamente giù alla parte laica del paese che è scesa in piazza al grido di “La Turchia è laica e lo resterà“, difendendo quindi la carta costituzionale che fu redatta addirittura sotto il regime militare. Le manifestazioni sono poi sfociate in duri scontri con la polizia che è intervenuta in assetto antisommossa, usando proiettili di gomma e gas lacrimogeni sulla folla.

Notizie simili su NewsEuropa.it