Russi lanceranno satellite che diventerà stella più luminosa del cielo

Un gruppo russo autofinanziatosi sta per lanciare in orbita intorno alla Terra Mayak, un piccolo satellite artificiale che, una volta nello spazio, si espanderà formando una piramide con un’area riflettente di circa 15 m².
Se il lancio avverrà senza problemi, Mayak potrebbe diventare la stella (artificiale) più luminosa della nostro cielo eclissando addirittura Sirius, al momento la stella più brillante che è possibile vedere ad occhio nudo.

Secondo Alexander Shaenko, responsabile del progetto, sostenuto da interventi privati a livello economico (ma c’è già chi sospetta una spinta da parte del governo), questa sorta di stella artificiale sarà visibile da qualsiasi punto del nostro pianeta.

La piccola piramide ultra radiante ha però già provocato le proteste di alcuni astronomi secondo cui il piccolo satellite artificiale risulterà solo un ulteriore elemento di inquinamento del nostro cielo andando ad affollare quest’ultimo con l’ennesima fonte luminosa artificiale (per non parlare dei rifiuti spaziali che orbitano intorno alla Terra da decenni).

Il progetto è stato possibile grazie ai 34.000 $ raccolti da un gruppo di appassionati su Boomstarter, un sito di crowfounding russo.
La somma permetterà infatti il lancio tramite un razzo Soyuz. Il lancio dovrebbe avvenire il prossimo 14 luglio.

Fonti e approfondimenti

Notizie simili su NewsEuropa.it