Romania, operativo lo scudo missilistico della Nato; Russia irritata

scudo nato romania

E’ stato ufficialmente inaugurato oggi (ma per alcuni aspetti era operativo già dallo scorso dicembre) lo scudo missilistico voluto dagli Stati Uniti e dalla Nato in Romania; l’obiettivo dichiarato è quello di difendere i paesi dell’Alleanza Atlantica dall’eventualità di lanci di missili a corto e medio raggio dal Medio Oriente. L’inaugurazione si è tenuta oggi col segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, e con le più alte cariche politiche romene; la base coinvolta è quella di Deveselu, 180 km a sud di Bucarest.

Il sistema difensivo Aegis Ashore prevede la costruzione di un’altra struttura di questo genere in Polonia. Progetto che è partito circa sei anni fa, con la proposta degli Stati Uniti, e che non è mai stato accettato dalla Russia: “E’ un’azione deliberata contro di noi, gli accordi sulle armi nucleari ora sono a rischio“, hanno fatto sapere dal Cremlino.

Notizie simili su NewsEuropa.it