Profugo 16enne muore travolto da un’onda, donati gli organi

Genova. Sono stati donati gli organi del profugo sedicenne proveniente dal Nordafrica trovato morto sulla spiaggia di Vallecrosia, in provincia di Imperia a seguito della mare mosso (si pensa che un’onda l’abbia travolto e quindi trascinato sott’acqua per un periodo di tempo fatale).
Dopo essere stato portato all’ospedale Borea di Sanremo il 25 giugno, ne è stata constatata la morte a seguito di un coma durato diversi giorni.

Dopo la dichiarazione di morte cerebrale, sono subito state realizzate le pratiche per conseguire l’autorizzazione all’espianto degli organi affinché potessero essere donati (è stato nominato un tutore il quale ha poi autorizzato l’espianto).
In particolare sono stati prelevati i reni e il fegato i quali verranno subito trasferiti negli ospedali di Ancona e Milano.
Ancora non risulta conosciuta l’identità del giovane.

Notizie simili su NewsEuropa.it