Prince: confermati i sospetti, ad ucciderlo è stato un’overdose di oppiacei

Molti se lo aspettavano ma oggi è arrivata la conferma delle autorità: Prince è morto a causa di un’overdose da oppiacei. A stabilirlo sono stati gli esami effettuati sul corpo della popstar subito dopo la sua morte avvenuta nella sua villa lo scorso 21 aprile.

Tutti già sapevano che Prince aveva avuto diversi problemi con la droga nelle settimane prima della sua prematura scomparsa. Il 14 aprile scorso il cantante si era sentito male durante un volo privato che da Minneapolis lo avrebbe dovuto portare nel Minnesota. In quell’occasione il pilota effettuò un atterraggio di emergenza e la popstar venne salvata in extremis.

Prince capì il rischio che aveva corso e si rivolse ad uno specialista capace di curare la sua dipendenza da oppiacei. L’uomo mandò nel Minnesota suo figlio ma proprio quel giorno avvenne la tragedia e fu lo specialista, insieme alla servitù della villa, a trovare il corpo privo di vita di Prince.

Notizie simili su NewsEuropa.it