Playerunknown’s Battlegrounds, server fuori uso: troppi utenti?

I server di Playerunknown’s Battlegrounds, il noto videogioco on-line che sta raccogliendo un consenso incredibile, risultano fuori uso. Già da stamattina i server risultavano a tratti sconnessi ma è da un’ora e più che il probelma sembra essersi fatto serio nel senso che nessuno riesce più a connettersi una volta avviato il gioco (non si riesce ad arrivare nella sezione iniziale anche cliccando su “Reconnect”).

La sezione relativa alle discussioni degli utenti su Steam è invasa da numerosi messaggi (al momento diverse decine al minuto) di utenti che chiedono spiegazioni al riguardo.
Secondo un tweet dall’account ufficiale degli sviluppatori del gioco, il team sta cercando di risolvere al più presto il problema ed è al corrente della situazione.

C’è già chi ironizza sulle cause di questa situazione adducendo al fatto che gli utenti siano diventati troppi negli ultimi giorni, causa l’enorme successo che ha avuto il gioco sulla piattaforma di Steam.
In effetti oggi c’è stato il picco massimo di giocatori in contemporanea per quanto riguarda la storia on-line di questo titolo, ossia più di 400.000 utenti connessi contemporaneamente.

Playerunknown’s Battlegrounds si sta rivelando come uno dei giochi di maggior successo degli ultimi anni con picchi di giocatori in contemporanea, su Steam, che non si vedevano da un bel po’ (e che molto probabilmente aumenteranno ancora nel prossimo futuro).
Si tratta di un gioco di sopravvivenza in cui i giocatori, almeno quelli meno esperti, sono spinti e incoraggiati a non farsi notare e ad adottare tattiche particolarmente stealth solo per sopravvivere e cercare di rientrare tra i primi 20 giocatori della partita o, con un po’ di fortuna, tra i primi 10, una situazione che comunque fa guadagnare dei punti per quanto riguarda la classifica generale.

Notizie simili su NewsEuropa.it