Norvegia, Breivik vince causa contro lo Stato!

Sarà una sentenza che farà a discutere a lungo quella della Corte Distrettuale di Oslo che ha dato ragione a Anders Behring Breivik, il neonazista che nel 2011 massacrò 77 persone, tra cui 69 giovanissimi, tra Oslo e l’isola di Utoya, nella sua causa contro lo Stato.

“Condizioni di reclusione inumane”, la Corte ha accettato le rimostranze dell’assassino, tenuto in isolamento (anche se non totale e soprattutto in una cella dotata di diversi confort) per cinque anni. Per questo motivo la Norvegia dovrà pagare 330mila corone, che equivalgono a circa 35mila euro, al pazzo criminale. Il ricorso era composto anche da una seconda parte, rigettata dal giudice Helen Andenaes Sekulic: Breivik, che deve scontare una condanna di 23 anni, avrebbe voluto la revoca del divieto assoluto di contatti con l’esterno.

Notizie simili su NewsEuropa.it