Nigeria. Ritrovata una delle 276 studentesse rapite da Boko Haram

Stando a quanto riferiscono le pagine online del TGCOM24, nella mattinata di oggi sarebbe stata ritrovata una delle oltre duecento studentesse che circa un paio di anni fa erano state rapite dal gruppo Boko Haram presso la scuola di Chibok.

La ragazza, appena diciannovenne, si chiama Amina Ali Nkeki, e sarebbe stata ritrovata in una foresta unitamente ad un bambino di qualche mese che, con molta probabilità, è suo figlio. Insieme a loro c’era anche un uomo, il quale è stato arrestato.

Si pensa infatti che l’uomo sia un jihadista che ha ottenuto dal suo gruppo il diritto di sposare la donna dopo averla rapita. La faccenda ha fatto molto scalpore riempiendo le pagine online di tutti principali organi di stampa a livello mondiale.

Notizie simili su NewsEuropa.it