NASA: no, non abbiamo alcuna colonia di schiavi bambini su Marte

Il presentatore televisivo Alex Jones c’è riuscito: ha costretto la NASA a rilasciare una dichiarazione pubblica su un qualcosa che probabilmente può apparire come risibile. La NASA ha infatti dichiarato di non avere alcuna colonia di schiavi bambini su Marte e che dunque ogni dichiarazione al riguardo è pura illazione.
Guy Webster, portavoce dei piani di esplorazione di Marte della NASA, ha dichiarato che “non ci sono esseri umani su Marte: ci sono rovers attivi su Marte, ma non ci sono esseri umani”.

All’assurda operazione segreta con schiavi fanciulli interplanetari aveva fatto riferimento, durante la trasmissione televisiva “Infowars” presentata da Alex Jones, Robert David Steele, descritto come un ex funzionario della C.I.A. e cospirazionista.
“In realtà crediamo che esista una colonia su Marte, popolata da bambini che sono stati rapiti e mandati nello spazio durante un viaggio durato 20 anni”, ha detto Jones. “Una volta che arrivano su Marte, non hanno altra alternativa che essere schiavi per conto della colonia marziana”.

In particolare, oltre a lavorare come schiavi, i bambini servirebbero per la raccolta di sangue e midollo osseo.
“So che il 90% delle missioni della NASA è segreto e mi è stato riferito da ingegneri di alto livello della NASA che non possiamo averne idea, c’è tanta roba in corso”, ha continuato imperterrito Steele.

Video

Fonti e approfondimenti

Notizie simili su NewsEuropa.it