L’Onu lancia l’allarme, ecco la strage nascosta ad Aleppo

aleppo

Rupert Colville, portavoce dell’ufficio Onu per i diritti umani, ha rilasciato oggi alcune dichiarazioni scioccanti. La situazione ad Aleppo è drammatica da tempo, ma quanto accaduto negli ultimi giorni fa davvero rabbrividire.

Colville ha fatto il punto della situazione sugli scontri delle ultime ore: “Il momento per i civili della zona est di Aleppo è drammatica. Abbiamo ricevuto notizie secondo cui milizie irachene alleate col governo sparano sulle persone. Ci sono 82 morti per strada, i cadaveri non possono essere rimossi a causa dei bombardamenti. Tra di loro ci sono molti attivisti ma, soprattutto, 11 donne e 13 bambini. Alcuni sono riusciti a fuggire, altri sono stati arrestati. Altri ancora sono stati catturati e uccisi all’istante”. I gruppi ribelli in questa zona di Aleppo sono ormai allo stremo e ridotti a pochissime presenze.

Notizie simili su NewsEuropa.it