Londra: licenziata perché non porta i tacchi, donna vuole cambiare la legge britannica!

Una donna inglese è stata sospesa dal suo datore di lavoro in quanto si è rifiutata di indossare i tacchi al lavoro. E’ successo in Gran Bretagna e precisamente a Londra. La 27 enne non si è persa d’animo ed ha intentato una causa vincendola, adesso sogna di poter cambiare la legge britannica.

In Gran Bretagna il datore di lavoro ha la facoltà di poter decidere l’abbigliamento che i loro dipendenti devono indossare e quindi anche le scarpe. La ragazza però ritiene la legge superata e sessista, per questo motivo ha avviato una petizione online ottenendo già più di 20 mila firme.

La legge inglese prevede che il governo è tenuto a rispondere qualora la petizione raggiunga più di 10 mila firme, mentre a 100 mila deve essere discussa in parlamento. La 27 enne spera che la sua battaglia possa portare ad un cambiamento della legge!

Notizie simili su NewsEuropa.it