L’Italia chiede alla Corte Suprema indiana il rientro immediato del Marò Girone

Stando alle informazioni trapelate in rete nelle ultime ore, l’Italia avrebbe depositato in data odierna una richiesta presso la Corte Suprema indiana affinché venga data veloce attuazione alla decisione che lo scorso 29 aprile è stata presa dal Tribunale arbitrale de l’Aja.

La questione riguarda il marò Salvatore Girone che già da diverso tempo si trova in India con il divieto di poter tornare in Italia in attesa di essere processato per l’uccisione di due pescatori indiani. L’Italia si era rivolta all’Aja per chiedere che Girone potesse attendere l’esito dell’arbitrato in Italia ottenendo una risposta positiva.

Senonché, la decisione presa dall’Aja deve essere prima ratificata dal massimo organo indiano. L’udienza è fissata per il prossimo 26 maggio 2016. Se tutto andrà per il verso giusto presto Salvatore Girone potrà finalmente far ritorno in Italia e riabbracciare la sua famiglia.

Notizie simili su NewsEuropa.it