L’Austria ora fa marcia indietro: “Nessun muro o chiusura frontiera al Brennero”

brennero

Dopo le polemiche, anche roventi, dei giorni scorsi, l’Austria fa marcia indietro. O quasi. Durante il congresso della Svp a Merano è intervenuto il neo-ministro dell’interno, Wolfgang Sobotka, che ha chiuso la questione in modo perentorio: “Non ci sarà nessun muro al Brennero, né verrà chiuso il confine”.

Sobotka ha però aggiunto sibillino: “Se l’Italia svolgerà i suoi compiti non ci sarà bisogno neppure dei controlli. D’altronde non si capisce perché se la Germania può controllare il flusso dei migranti provenienti dall’Austria, noi non possiamo fare lo stesso con l’Italia”. L’intervento del politico austriaco arriva poche ore dopo le parole di Renzi (“Il comportamento dell’Austria è fuori logica e fuori dal momento storico che attraversiamo) e soprattutto quelle di Papa Francesco in occasione del Premio internazionale Carlo Magno.

Notizie simili su NewsEuropa.it