Isis: nuovo orrore, 45 disertori trovati in una fossa comune a Bashir

Una nuova fossa comune è stata scoperta ieri a Bashir, piccolo villaggio nelle vicinanze di Kirkuk. All’interno sono stati ritrovati 45 cadaveri, si suppone siano dei miliziani disertori che, per avvertimento nei confronti degli altri, sono stati seppelliti vivi.

Le informazioni sono state diffuse quest’oggi dalla rete satellitare Sumeriya la quale, grazie ad alcune testimonianze, ha ricostruito l’intera vicenda: a seguito di una dura battaglia con l’esercito del governo, ben 45 miliziani dell‘Isis hanno tentato la fuga ma sono stati catturati e seppelliti vivi nella fossa comune.

Purtroppo non è il primo ritrovamento di questo genere, soltanto di recente sono state ben 50 le fosse comuni ritrovate, tutte nella zona di Ramadi. La maggior parte apparterrebbero alla minoranza Yazidi. Secondo i dati forniti dal governo americano, pare che l’Isis avrebbe subito un duro colpo e la loro capacità di reclutamento starebbe diminuendo vistosamente.

Notizie simili su NewsEuropa.it