Il procuratore di Etruria nei guai

procuratore

Roberto Rossi, procuratore di Arezzo, sarebbe nei guai. La Commissione del Csm, avrebbe aperto una verifica a suo carico. Questa ipotesi si sarebbe ventilata, dopo che una lettere scritta dal Pm dove ammetteva di essersi occupato, tempo addietro del caso Pierluigi Boschi, sarebbe giunta alla Commissione stessa.  Nelle scorse audizioni, Rossi non aveva mai ammesso questi fatti e che non conosceva ” nessuno della famiglia Boschi“. Infatti in udienza del 28 dicembre 2015, Rossi disse : ” non conosco nessuno della famiglia Boschi, il signor Boschi, i fratelli, i figli; non sapevo neanche come fosse formata. Ho conosciuto l’attuale ministro Boschi in un’occasione pubblica, istituzionale quando era parlamentare, come ho conosciuto tutti i parlamentari, ma non frequento nessun politico, non ho con loro nessun tipo di frequentazione “.

 

Fonte: il giornale.

Notizie simili su NewsEuropa.it