Francia, Sarkozy rinviato a giudizio per finanziamenti illeciti

sarkozy

L’ex Presidente della Repubblica francese, Nicolas Sarkozy, è stato rinviato a giudizio e dovrà comparire davanti ai giudici nell’ambito del processo a suo carico riguardo a dei finanziamenti illeciti ricevuti durante la campagna elettorale, poi persa, del 2012.

Fu un articolato sistema di fatturazioni false, gestito dalla società di consulenza Bygmalion, a far sì che a sostegno dell’allora presidente uscente furono utilizzati oltre 42 milioni di euro per la campagna elettorale, quasi il doppio di quanto previsto dalla legge francese (22.5 milioni). Sarkozy riuscì a guadagnare terreno ma, nonostante ciò, alla fine dovette cedere il passo a François Hollande.

Dopo essere stato bocciato alle primarie nel partito di centrodestra (che ha scelto Fillon come candidato alle prossime presidenziali), “Sarkò” diventerà quindi il secondo ex presidente della Repubblica in Francia ad essere processato. L’unico precedente è quello di Chirac che, nel 2011, si beccò due anni con la condizionale senza però mai apparire davanti ai giudici per il suo precario stato di salute.

Notizie simili su NewsEuropa.it