Follia in Brasile, la polizia sciopera e a Vitoria si scatena l’inferno: 85 morti in 5 giorni

vitoria

In Brasile si è scatenato il caos a Vitoria, città di 800mila persone capitale dello Stato di Espirito Santo, a nord di quello di Rio de Janeiro. Siamo infatti al quinto giorno di sciopero della polizia militare che, unito ai blocchi delle caserme delle loro mogli e figli, hanno gettato nell’anarchia più totale la città.

85 morti in 5 giorni, esecuzioni sommarie in strada, regolamenti di conti tra bande e cadaveri che non sono stati ancora rimossi. Il governatore ha invitato gli abitanti a non uscire di casa, gli ospedali sono barricati, il trasporto pubblico è limitato a un paio d’ore nella parte centrale della giornata.

Sono state assaltate 100 case, 3 centri commerciali, una miriade di negozi e sequestrati autobus (poi incendiati). Nemmeno l’invio dell’esercito ha contribuito a calmare la situazione, il governo fatica a rispondere con forza. Chissà quando finirà l’inferno.

Notizie simili su NewsEuropa.it