Fermento politico in Brasile: chi governerà il Paese?

Un anno questo 2016 di grande fermento per il Brasile: la Presidente Dilma Rousseff è stata destituita e dal mese di maggio il Governo Provvisorio ad interim di Temer è ancora in carica ma in caduta libera per quanto concerne i consensi. Dissapori e manifestazioni anti-governative che non fanno che frenare lo sviluppo economico del Paese e creare turbative alla vigilia della giornata inaugurale delle Olimpiadi 2016 di Rio de Jainero.

Resta accesa e nel vivo del suo svolgimento, la competizione politica per accaparrarsi la leadership del Paese: lo spettro dell’impeachment per Rousseff è sempre più vicino ed inquietante e farebbe comodo a Temer per potersi rafforzare. Intanto però salgono le quotazioni per il ritorno di Lula al potere. Si attendono dunque i prossimi avvenimenti per poter ridefinire e ridisegnare gli equilibri politici del Paese, indispensabili per la sua stabilità e l’ascesa economica.

Notizie simili su NewsEuropa.it