Campo profughi Idomeni, in Grecia: scontri con la polizia

idomeni

Si fa sempre più incandescente la situazione nel campo profughi di Idomeni, in Grecia, al confine con la Macedonia: da mesi, ormai, sono costretti a vivere in condizioni al limite del sopportabile circa 9mila persone. Alcuni gruppi oggi hanno tentato di rompere il cordone formato dalla polizia che ha risposto con gas lacrimogeni e cariche.

Oltre alla situazione relativa all’ordine pubblico, comincia a preoccupare anche quella per la criminalità organizzata che sembra stia proliferando in quella che ormai è un’autentica comunità. Pare sia stato organizzato una sorta di bordello in un vagone presente nella stazione dove è stato montato il campo profughi, così come è certa la presenza di un marcato giro di spaccio di droga, proveniente dall’Africa del Nord.

Notizie simili su NewsEuropa.it