Barriera Brennero, Renzi attacca l’Austria

brennero

Comincia a salire la tensione tra Italia e Austria rispetto alla “barriera della discordia”, quella che dovrebbe tagliare in perpendicolare l’A22 per circa 250 metri e impedire così l’accesso con direzione Vienna. Una rete metallica che già era stata oggetto di pesanti polemiche nei giorni scorsi e che ha anticipato poi nuove “provocazioni” di Norbert Hofer, candidato dell’estrema destra alle presidenziali (in vantaggio netto dopo il primo turno), che ha definito “inevitabili” i controlli austriaci anche in territorio italiano.

Renzi ha risposto sul suo bollettino settimana Enews: “L’ipotesi di chiudere il Brennero è sfacciatamente contro le regole europee, oltre che contro la storia, contro la logica e contro il futuro“. Gentiloni, ministro degli Esteri, è stato più diplomatico: “Confidiamo che l’Austria continui a collaborare con noi nel tema migranti e che non agisca in modo unilaterale“. Maria Elena Boschi, Ministro per le Riforme, ha invece risposto con fermezza: “Non permetteremo che si effettuino controlli nel nostro territorio; Bruxelles intervenga subito“.

Notizie simili su NewsEuropa.it