Aveva ucciso un poliziotto perché “Satana glielo ordinava”: morto l’italiano in cella in Gran Bretagna

brizzi

In molti ricorderanno la storia di Stefano Brizzi, l’italiano condannato all’ergastolo un paio di mesi fa per aver assassinato un poliziotto 59enne, Gordon Semple e aver poi tentato di far scomparire il cadavere sciogliendolo nell’acido.

Brizzi, 50 anni, è morto nel carcere di Belmarsh, a sud di Londra, come annunciato dalle autorità locali: la Press Association parla di suicidio, ma non c’è alcuna conferma ufficiale. Brizzi aveva contattato Semple su un sito dedicato ad incontri per gay e poi lo aveva strangolato. In seguito aveva tentato di sciogliere il corpo nella vasca da bagno, ma presto fu scoperto a causa dei forti odori.

Ai poliziotti che si presentarono di fronte alla porta di casa sua dichiarò candidamente: “Mi ha ordinato Satana di ucciderlo”. Si è sempre dichiarato sano di mente durante il processo, dichiarandosi colpevole solo del tentativo di occultamento di cadavere. Ma in molti lo descrivevano come un uomo dalla personalità borderline. Fino alla nuova, tragica, fine.

Notizie simili su NewsEuropa.it