Arrestato l’uomo più odiato di Svezia

svezia

Era stato nominato dai giornali come “l’uomo più odiato della Svezia“, per essere stato ripreso dalle telecamere nel centro di Stoccolma. Infatti in questa ripresa, si nota come lui, con il berretto di lana in testa, cerca di rapinare un’anziana signora della sua borsetta. Ma ad una certo punto accade qualcosa di inaspettato per il ragazzo: una giovane mamma con due bimbi, cerca di aiutare la signora gridando a squarcia gola per allontanare lo scippatore. Lui invece di scappare, reagisce e inizia a picchiarla con pugni e calci. A quel punto la ragazza prende un bimbo in braccio e cerca di scappare, ma l’uomo le si avvicina e le sputa in faccia. Ora, grazie al video, l’uomo è stato riconosciuto: infatti in ottobre, il tunisino aveva cercato di entrare nel paese, chiedendo asilo politico ma era stato rifiutato.

Notizie simili su NewsEuropa.it